img +39.347.6464424
img info@chihuahuaboutique.it
img Via Flaminia 624 - Roma
  • Follow us:
Blog
20th Mar

2017

Chihuahua pelo corto

chihuahua pelo corto Nei soggetti che sviluppano invece la forma clinica, questa è in genere caratterizzata da presenza di forfora, perdita del pelo intorno agli occhi, sul naso e sulle orecchie, ulcerazioni e noduli su tartufo, labbra, palpebre e zampe, crescita abnorme delle unghie, dimagrimento, perdita di sangue dal naso, ingrossamento dei linfonodi e della milza e, nelle fasi più avanzate, aumento della sete e della minzione, segnali di insufficienza renale (che è la principale causa di decesso del cane affetto da leishmaniosi).
chihuahua pelo corto Come si diagnostica? La diagnosi può essere effettuata evidenziando il parassita negli aghi aspirati o nelle biopsie dei linfonodi o del midollo osseo, oppure con particolari test effettuati sul sangue e sui tessuti dell’animale.

Chihuahua pelo corto Come si cura? La terapia si effettua con farmaci specifici contro il parassita (leishmanicidi) e con misure di sostegno per il controllo dei sintomi e delle conseguenze dell’infezione, soprattutto per prevenire l’insufficienza renale. La terapia specifica deve essere effettuata sotto totale controllo veterinario. La terapia di riferimento oggi maggiormente riconosciuta nella letteratura medico veterinaria è l’associazione tra antimoniato di N-metilglucamina (per 4 settimane) e allo purinolo (per 6 mesi). chihuahua pelo corto Recentemente è stato registrato in Italia un nuovo farmaco veterinario a base di miltefosina, che consente di effettuare la terapia per via orale e che, negli studi effettuati, si è dimostrato efficace nel controllare i segni clinici della malattia nel cane. Su quest’ultimo farmaco il Gruppo di Studio sulla Leishmaniosi Canina(G.S.L.C.) non ha ancora espresso la propria valutazione.chihuahua pelo corto  La prognosi per la risoluzione dei segni clinici è buona ma le recidive sono frequenti, poiché nessuna terapia è in grado di debellare completamente il parassita.

chihuahua pelo corto Come si previene? Per prevenire la leishmaniosi canina è necessario proteggere il quadrupede dagli insetti vettori, i flebotomi. Si può cercare di impedire che il cane venga punto dal flebotomo applicando appositi prodotti repellenti sulla pelle oppure un collare specifico. Inoltre, è utile tenere il cane in casa nelle ore di maggiore presenza dei flebotomi, cioè al tramonto, e proteggere la cuccia con zanzariere; queste precauzioni non garantiscono che il cane non venga colpito dalla malattia, pertanto è molto importante portare annualmente il quadrupede ad effettuare un test di controllo dal veterinario. La leishmaniosi può essere curata solo se diagnosticata con largo anticipo, anche nei soggetti che ancora non presentano una sintomatologia conclamata. chihuahua pelo corto Esiste l’esame cito-istologico, un esame abbastanza rapido che può essere effettuato negli ambulatori veterinari: il materiale da analizzare viene ottenuto mediante un prelievo con “ago-aspirazione” o con sezioni bioptiche (di tessuti o lesioni), chihuahua pelo corto che permettono di evidenziare la presenza di parassiti nel campione. L’esame ELISA è un ulteriore test che permette di valutare la presenza del parassita, in quanto va a rilevare, mediante reazioni colorimetriche, l’esistenza di anticorpi contro gli antigeni della Leishmania nel campione di sangue prelevato. chihuahua pelo corto Infine ci sono l’esame d’immunofluorescenza indiretta e l’esame PCR. L’approccio terapeutico del cane con leishmaniosi non è semplice e può avere una durata variabile; le prospettive di vita dei cani affetti da questa malattia possono anche essere di alcuni anni. Per prevenire il contagio è possibile anche vaccinare Fido con il nuovo vaccino europeo contro la leishmaniosi (CaniLeish®), commercializzato da aprile 2012 anche nel nostro paese.

La leishmaniosi nell’uomo La malattia non viene trasmessa direttamente dal cane all’uomo; l’uomo può essere infettato da L. donovani infantum, trasmessa dal flebotomo che si è infettato su un cane, e può sviluppare due forme di malattia: cutanea e viscerale (ma ci sono anche forme miste).chihuahua pelo corto  La forma cutanea è caratterizzata da una lesione ulcerosa, rotondeggiante, localizzata il più delle volte sul viso o sul collo. Nella forma viscerale può essere presente disappetenza, dimagrimento, debolezza, ingrossamento dei linfonodi, del fegato e della milza, febbre. chihuahua pelo corto Tra gli uomini sono più esposti all’infezione gli anziani, i bambini e i soggetti immunodepressi. Poiché il cane rappresenta il principale serbatoio del parassita, è fondamentale sottoporlo a controlli periodici presso il veterinario di fiducia. L’uomo rappresenta un fondo cieco epidemiologico in quanto non può reinfettare i flebotomi.

Share This :

No comments so far!

Leave a Comment