img +39.347.6464424
img info@chihuahuaboutique.it
img Via Flaminia 624 - Roma
  • Follow us:
Blog
20th Mar

2017

Chihuahua Roma 

LA RABBIA

La rabbia chihuahua roma è una malattia infettiva causata da un virus (Rhabdovirus) che può colpire tutti i mammiferi, uomo compreso. Il virus è neurotropo, cioè infetta soprattutto il sistema nervoso. È una malattia diffusa in quasi tutto il mondo e causa ogni anno decine di migliaia di vittime. Una volta comparsi i sintomi, la malattia è incurabile e causa la morte. La trasmissione dell’infezione avviene soprattutto attraverso la saliva dell’animale infetto; il virus, infatti, è presente in grandi quantità nelle secrezioni salivari. Per questo motivo la via principale di trasmissione della malattia è costituita dal morso. Tuttavia, è possibile anche l’infezione attraverso lacerazioni o ferite.chihuahua roma  Sono esposti al rischio di contrarre la rabbia soprattutto gli animali domestici che possono venire a contatto con le specie selvatiche, in particolare con le volpi, che in Italia costituiscono la principale fonte di contagio. Tra i cani, sono quindi più a rischio i soggetti non vaccinati che possono vagare all’aperto, poiché sono esposti agli animali selvatici e hanno una maggiore possibilità di azzuffarsi con cani randagi o volpi infette. L’Italia è stata per 15 anni esente dalla rabbia, ma dal 2008 la malattia è ricomparsa nell’arco alpino orientale, in Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige, dove ci sono stati casi soprattutto nelle volpi, ma anche nei cani. In alcune zone del Veneto e nelle regioni sopra citate la vaccinazione antirabbica dei cani è quindi attualmente obbligatoria; l’obbligo di vaccinazione è esteso anche agli animali che entrano in questi territori temporaneamente al seguito dei loro proprietari.

chihuahua Roma Quali sono i sintomi? Le manifestazioni cliniche della rabbia sono dovute soprattutto alle lesioni che il virus causa nel sistema nervoso centrale. Inizialmente, un cane infetto può mostrare cambiamenti comportamentali come inquietudine o paura, a volte associate adaggressività. Cani docili possono diventare irritabili, mentre animali solitamente aggressivi possono diventare più docili. chihuahua roma Un cane infetto può mordere in seguito a qualunque stimolo, attaccare altri animali, gli esseri umani e anche gli oggetti inanimati. Può leccare e mordicchiare costantemente il punto dove è stato morso. In questa fase può anche essere presente febbre. Con il progredire della malattia il cane infetto può mostrare ipersensibilità al tatto, alla luce e ai rumori. Può ingerire oggetti insoliti e nascondersi in luoghi bui. In seguito può comparire la paralisi dei muscoli della gola e della mandibola, causando il noto sintomo di formazione di schiuma alla bocca per l’incapacità di deglutire. chihuahua roma Possono verificarsi disorientamento, incoordinazione e barcollamento causati dalla paralisi delle zampe posteriori. Altri segni classici della rabbia includono perdita di appetito,debolezza, convulsioni e morte improvvisa. Il contagio è seguito da una fase asintomatica di incubazione della malattia che può durare da 2 a 8 settimane. In alcuni casi sono stati osservati periodi di incubazione più lunghi, anche di 6 mesi; dopodiché, compaiono i sintomi. La trasmissione del virus attraverso la saliva può verificarsi però già da 10 giorni prima della comparsa deisintomi.

chihuahua roma come si diagnostica? Purtroppo non esiste un test per diagnosticare la rabbia nell’animale vivo. L’unico modo per confermare la diagnosi è l’esame del tessuto cerebrale, che generalmente viene effettuato dopo la morte del soggetto.
Come si previene? La rabbia, una volta comparsi sintomi, è nella maggior parte dei casi irreversibile sia nell’uomo che negli animali e non può essere curata. Per questo è molto importante, laddove esiste il rischio di infezione, effettuare un’efficace prevenzione. chihuahua roma Quest’ultima si realizza soprattutto attraverso la vaccinazione, che protegge il quadrupede dall’infezionein caso di morso da parte di un animale rabido e impedisce che il cane la trasmetta all’uomo. È inoltre importante impedire ai cani di vagabondare liberi all’aperto. La rabbia costituisce una seria minaccia per la sanità pubblica. Per legge, ogni canemorsicatore dev’essere denunciato e sottoposto obbligatoriamente ad un periodo di osservazione di almeno 10 giorni, per verificare che non manifesti i sintomi(indipendentemente dal fatto che sia vaccinato o no). chihuahua roma Quando una persona viene morsicata da un cane, solitamente viene sottoposta a untrattamento immunitario preventivo (profilassi post-esposizione).

L’EPATITE INFETTIVA

È una malattia poco frequente, grazie alla vaccinazione. È causata da un Adeno virus(CAV-1) che si trasmette tra i cani attraverso l’ingestione di urine, feci o saliva infetti. La trasmissione avviene soprattutto per contatto tra cani infetti, ma anche attraverso la contaminazione dell’ambiente. chihuahua roma La malattia varia da forme lievi a forme fatali. La mortalità è più elevata nel cucciolo; nei canili il virus può causare la morte improvvisa dei cuccioli. La mortalità è rara invece nei cani adulti. Il virus colpisce soprattutto fegato, reni e occhi. I sintomi più frequenti dell’infezione sono apatia, anoressia, aumento della sete, scolo sieroso oculare e nasale, petecchie della mucosa orale, ematomi ed emorragie. Può inoltre comparire un’opacizzazione della cornea (“occhio blu”). chihuahua roma Se si instaura un’insufficienza epatica e renale, compaiono convulsioni, vomito e diarrea. La terapia è soprattutto di sostegno (fluidi, antibiotici, ecc.). Per questa malattia si effettua in genere la vaccinazione, associata a quella del cimurro.

Share This :

No comments so far!

Leave a Comment